autori

Letti per voi – Davide Schito

Buonasera a tutti i lettori.
Torna oggi la rubrica Letti per voi con l’opera di un giovane ma talentuoso autore milanese.
Parliamo di Davide Schito, che ha esordito proprio quest’anno con una raccolta di racconti, “Punto di non ritorno”, che potete trovare su Amazon e di cui parlerò nel prossimo articolo.
Ma soffermiamoci prima dell’autore.
Davide nasce nel 1983 a Milano ed a questa città, in cui vive tuttora, rimarrà sempre fortemente legato. Non a caso proprio Milano, nei suoi aspetti più nascosti e inquietanti, è spesso scenario prediletto dei suoi racconti, che pur partendo da una connotazione fortemente reale sfumano spesso nel surreale e nel mistery
Nonostante la vita e gli studi lo portino ad assumere la qualifica di ingegnere, l’amore per lo scrivere non poteva rimanere sopito a lungo: tra il 2011 e il 2014, Davide inizia infatti a mandare i suoi racconti a vari concorsi, accumulando un invidiabile curriculum di vittorie e piazzamenti ed ottenendo anche l’inserimento in diverse antologie cartacee e digitali. Forte di questi numeri, Davide continua la sua avventura e nel 2012, la casa editrice Milanonera pubblica “L’uomo spaventato”, ambientato proprio in quella Milano che sotto la sua penna si tinge di thriller e di noir, e che potete trovare sempre su Amazon a questo link
Il successo di pubblico e critica spingono Davide a compiere un passo importante: agli inizi di questo anno, infatti, raccoglie i suoi racconti più premiati e cura personalmente la nascita del suo primo ebook personale, “Punto di non ritorno”, lanciandolo sul web.
Davide Schito quindi è un self-publisher, e vorrei dire due parole al riguardo. 
Per chi non ne sia al corrente, questo termine sta ad indicare scrittori che decidono di muoversi in maniera indipendente da una casa editrice e di gestire personalmente la pubblicazione del proprio libro o ebook, dalla fase creativa a quella di editing, dalla grafica della copertina al marketing della promozione.
Un lavoro da gestire tutt’altro che indifferente, e se per alcuni autori l’autopubblicazione rappresenta una scorciatoia, il lavoro di Davide Schito testimonia che può essere anche un mezzo per permettere a scrittori validi di far conoscere il proprio talento. 

Chiudo qui lasciandovi il link per l’appunto di un portale di self-publishing, mEEtale, in cui Davide ha inserito dei racconti in lettura gratuita che potete leggere in attesa della recensione di “Punto di non ritorno”, tra qualche giorno su questo blog.

A presto!
Annunci

Letti per voi – Laura Roggero


Salve a tutti e bentornati su Una mela al giorno.

Questa volta, per la rubrica Letti per voi, vi presento un’autrice molto particolare e decisamente ESPLOSIVA!
Oltre a un libro pubblicato in attivo con la casa editrice Arpeggio Libero, infatti, Laura Roggero ha all’attivo una moltitudine di storie, racconti e romanzi in divenire.

Ma conosciamola meglio.


Laura Roggero, Torinese doc, nasce il 18 agosto 1978, e fin da piccolissima inizia a dar sfogo alla sua vena creativa trasformando in racconto ogni traccia di tema assegnatale a scuola.

Basta poco però, perché la sua vulcanica fantasia trovi stretti i confini scolastici e inizi a trovare espressioni del tutto personali, confluendo in storie di fantasmi, di esoterismo, mistero, storia e tecnologia.
Ed è proprio questo il coinvolgente mix di elementi che troveremo in ogni sua opera: e preparatevi, perché questa autrice ne ha prodotte davvero tantissime!

Complice forse la sua fortunata attitudine all’insonnia, infatti, inizia a sfornare in notturna una serie di storie che non tarderanno ad ottenere riconoscimento.

Nel 2009 è la volta di Electri(city), la vicenda drammatica di una giovane donna sullo sfondo di una delirante Barcellona, che viene selezionato per la raccolta “Respiri d’immagine” e che potete trovare in lettura gratuita sul sito mEEtale.E’ proprio l’incontro con questa piattaforma di self-publishing, avvenuto nel 2011, che spinge Laura a far uscire i propri lavori dalla cerchia di familiari ed amici: l’anno successivo, infatti, è presente con mEEtale e il suo staff all’incubatore del Salone del libro di Torino.Nel 2012 invece avviene un altro fatidico incontro: Laura conosce The Incipit, una piattaforma di racconti interattivi in cui è il voto dei lettori a determinare l’andamento della storia.
Sembra che la fervida fantasia di Laura Roggero non aspettasse altro: nell’arco di poco più di un anno nascono una moltitudine di racconti dei generi più disparati, che trovate in lettura gratuita su mEEtale e wattpad:

  • Schegge: genere horror, e c’è da rabbrividire. Un mondo post-apocalittico popolato da creature sanguinarie e pericolose, una ragazza misteriosa, un finale da urlo.
  • Requiem per una sposa: racconto in tre serie. A mille anni di distanza, il mondo è tornato a un sistema simile a quello dell’epoca vittoriana. Ancora Londra, ancora omicidi da fermare. Ancora mistero. Un giallo fantascientifico che su wattpad ha già superato i 5000 lettori! 
  • Awake e BorderLove: spin-off del libro che vi presenterò, Reality Twist… quindi nessuna anticipazione, dovrete aspettare la recensione!
  • Shadows: Edimburgo come non l’avete mai vista. La storia di Liam e dell’incendio che cambierà per sempre la sua vita.
  • Flesh: un ritorno alle origini, al genere horror. Una droga sintetica sconvolge Miami per i suoi devastanti effetti: cannibalismo. Può una semplice sostanza scatenare una simile violenza?
  • Crimen – il mistero delle oche: torna Barcellona e torna il thriller, con un morto assassinato sulle scalinate di una cattedrale. Un bel grattacapo per l’Ispettrice Ribera e l’agente Xavier Torres. E le oche, cosa c’entrano? Lo scoprirete…


Ma c’è di più: Laura infatti, non paga di queste prove letterarie, sperimenta altri generi sotto pseudonimo e dà il via anche a proficue collaborazioni, sempre avvalendosi della piattaforma The Incipit. Nascono quindi “Manie, tic e piccole assessioni” con Giulia Menegatti, “Lui, lei e il karma bianco” con Serena Blasi e “Black Hole Hunter”, nientepopodimeno che a dieci mani!

In realtà non è tutto qui: potete trovare altro di Laura sul suo profilo meetale e wattpad, per ora vi saluto e appuntamento tra pochi giorni con la recensione di Reality Twist, il romanzo di Laura Roggero dal 2013 in tutte le librerie!

Letti per voi – Annalisa Caravante

Con una attivissima autrice partenopea inauguro questa nuova sezione del blog. 

“Letti per voi” vi offrirà di volta in volta la mia personale opinione di autori esordienti e non: oggi vi darò una piccola presentazione dell’autrice e di alcune sue opere, e più tardi una recensione del suo nuovo libro, in arrivo a brevissimo nel catalogo dell’editore Arpeggio Libero. E giovedì, l’autrice stessa sarà virtualmente presente sul blog per un’intervista in tempo reale con chi vorrà porle qualche domanda.
Ma iniziamo.
Innanzitutto, chi è Annalisa Caravante?
Annalisa nasce del 1977 a Napoli. Al diploma in lingue si affiancano una moltitudine di espressioni artistiche, come il disegno e la fotografia, ma in primo luogo la scrittura: nel 2004 termina il suo primo romanzo, Odissey Life, e nel 2008 se ne aggiunge un secondo, Tersa, disponibile in lettura e download gratuito sul suo blog.
E l’attività amatoriale di trasforma presto in qualcosa di più: nel 2011 arriva infatti la pubblicazione, con l’editore Corebook di Perugia, del romanzo “Il paese degli aghi di pino“: ispirato alle storie di Matilde Serao, l’opera è disponibile per l’acquisto nei maggiori store online, ed è possibile leggerne un’anteprima gratuita a questo link
La strada sembra solida, ed Annalisa continua, determinata, a percorrerla: nel 2013, sempre con Corebook, viene pubblicata un’altra fatica letteraria, “L’inverno e la primavera“: anche stavolta le vicende storiche si intrecciano alla finzione narrativa, in una confluenza di generi letterari davvero particolare, come potete inziare a leggere in questa anteprima.
E ora? Annalisa di certo non si ferma!
Una volta consolidato il suo debutto nel mondo dell’editoria virtuale, questa agguerrita ragazza continua la sua corsa, puntando e arrivando alla pubblicazione in cartaceo: a brevissimo, infatti, sarà disponibile il suo nuovo romanzo, “Canta per me”, edito dalle edizioni Arpeggio Libero, e che io ho potuto leggere in anteprima per voi.
Questa volta abbandoniamo il contesto storico per tuffarci in una Napoli più che attuale, vissuta dal variegato insieme di personaggi che popolano una casa discografica alle porte del Festival di Sanremo.
Curiosi?
Dovrete aspettare oggi pomeriggio per la recensione di questo romanzo, e domani potremo porre all’autrice, in tempo reale, tutte le nostre domande.
A presto!