#01 – Le mani di Anna le senti parlare

gialloMani.
Le mani sono l’inizio di tutto.

Anna le tiene intrecciate, a custodire un segreto.
Immobile su quella panchina, con la neve che impolvera il cielo, sembra uscita da un sogno, o da un libro.
Eppure è reale, e ha freddo, perché l’inverno è impietoso in città. Tossisce e si stringe nel lungo cappotto, respira attraverso la sciarpa, ma le mani no, le lascia scoperte, perché le mani, lo sa, sono l’inizio di tutto.

E le mani di Anna le senti parlare.

Lei, per conoscerla, basta tenerla per mano. Saggiarne la stretta, restia all’abbandono. Percorrerne i palmi induriti, le dita spoglie di anelli e di sogni, sfilacciati sotto le unghie.

Parlano, quelle mani. Raccontano storie.

Eppure adesso puoi sentirle cantare.

Nel silenzio della neve che cade, sulla panchina accanto al fiume gelato, le mani di Anna cantano forte.

Perché sono intrecciate sul grembo, a custodire un segreto.
Una culla di dita per chi ancora non c’è.

 

Annunci

3 comments

    1. Confesso di essermi spudoratamente lasciata ispirare dalle tue atmosfere. 😉
      Se un giorno dovessimo far incontrare i nostri personaggi, sarebbe qualcosa di epico!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...